Fuori Tempo

Un anno fa ero a Los Angeles con Elle. C’era il sole ed ero giovane. Da un giorno all’altro c’erano sempre sogni diversi. Gli sparuti alberi del deserto e i suoi misteri. Un drive in. Throna. Sono ricordi forti che mi abbagliano e mi affossano ancora. Mi sentivo di aver trovato una buona via di casa. Mi ero sorpreso nella stagione dell’amore e la vivevo sognandola già nostalgico: quanta bellezza.

Ora sono a Rogoredo. In mezzo c’è stata la separazione della mia famiglia, ora siamo solo individui, in un’accezzione troppo americana. Ma Rogoredo, in questa bella casa sola in mezzo alla nebbia, è carica di speranza per me. Come se in breve tempo fossi invecchiato ora confuso, ma fuori dall’eclissi, mi trovo grato per quel poco che ho.

Non ci sono donne né amici né arte. Faccio spesa alla COOP comprando solo cose in offerta.
Cerco provini online e consegno cibo in bicicletta. Penso a pagare l’affitto.

Vorrei tanto sapere che fine ha fatto federico. Perché a lungo ho sperato che si trattasse di un momento difficile quello di transito da LA a qua. Ma quel che sono oggi è indubbio, qualcos’altro. Sono taciturno e gioviale. Godo nel comprare cose in offerta e nel sognare di recitare. Godo dei silenzi e delle inquietudini perché mi sembrano problemi piccoli.

Mi allontano inesorabilmente da me stesso per scoprire me stesso. Solo che, mentre in passato mi struggevo per le certezze, ora preferisco le transizioni.

Ma sono anche più stanco e meno paziente. Tanto che mi chiedo che fine ha fatto quel bambino che ero anche un anno fa. Non smetteva di ubriacarsi di sogni mentre qui ci sono solo conti e calcoli .

Chissà se avrò ancora qualcosa da dire che non sia una ripetizione inferiore di quel che son stato. Di quelle notti alimentate dalla noia che di colpo traevano ispirazione e fiorivano in racconti e allucinazioni di fantastiche avventure colorate. Chissà se amerò ancora con tanto entusiasmo con cui ho amato la giovinezza passata con Helene su quella barca in mezzo al fiume.

Sognavo davvero una vita che mi sembra impossibile ora. Ora sono adulto e ho paura di essermi lasciato le cose di valore alle spalle. Ho paura di aver preso sempre le scelte sbagliate e sicuramente sarà così. Vorrei rivedere Helene e dirle quanto mi manca quel mondo fatato. Vorrei riassaporare il lusso di non pensare a domani, come era fino a ieri.

Sto andando fuori tema?

Annunci

3 pensieri riguardo “Fuori Tempo

  1. Buonasera e grazie per essere follower.

  2. Aspettavo qualche tuo nuovo lavoro…

  3. Ciao Harley, hai ragione purtroppo scrivo poco ultimamente. Mi farò vivo presto però !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close